€ 7,00

spedizione compresa

Sottoscrittori Card Moltefedi € 5,50

87 pagine
finito di stampare nel dicembre 2018
Coop Achille Grandi Editrice
ISBN 9788894274271

GIORGIO LA PIRA
profeta di dialogo

di Massimo De Giuseppe

Tratto da una conferenza di Moltefedi, il testo mira a porre un seme di interesse – una breccia, come la chiama l’autore – per l’opera “coraggiosa di Giorgio La Pira, figura singolare e nel contempo emblematica delle contraddizioni del Novecento. (…) La vera forza creatrice risiede nella libertà dalle paure e nel sapersi aprire al nuovo, sulla base della propria forza interiore e fiducia nella collettività, piuttosto che nella chiusura settaria, nella prepotenza e nelle imposizioni di modelli”

Prefazione di Mario Primicerio

Un attualissimo invito alla politica
Ruscire, in poche pagine, a tratteggiare in modo adeguato la figura di Giorgio La Pira non è certo cosa agevole. Infatti il contributo di pensiero di La Pira e la sua concreta testimonianza nella vita ecclesiale culturale e politica del secolo scorso ne fanno un personaggio poliedrico e complesso, di grande rilevanza ed originalità difficilmente inquadrabile sotto un unico profilo. (clicca qui per continuare a leggere la prefazione)

GIORGIO LA PIRA profeta di dialogo
N. TESSERA ACLI
ID CARD MOLTEFEDI

NOTE SULLA SPEDIZIONE

Il libro verrà spedito col servizio “pieghi di libri” di  Poste Italiane, che lo consegnerà in (generalmente) cinque giorni lavorativi.

Ti suggeriamo di indicare un indirizzo presidiato.

Indice

Giorgio La Pira
Profeta di dialogo……pag. 9

L’idea di Terzo Mondo……pag. 17

Un siciliano anomalo……pag. 25

Firenze, città senza confini…..pag. 33

La condanna del fascismo…..pag. 39

La Costituente,
dialogo tra diversi…..pag. 49

Firenze, laboratorio civico…..pag. 55

Il sogno dell’Onu dei popoli…..pag. 63

Bibliografia ragionata…..pag. 79

MASSIMO DE GIUSEPPE
è professore associato di Storia contemporanea presso l’Università IULM di Milano. Al centro dei suoi studi e ricerche vi sono il tema della storia internazionale, dei movimenti sociali, religiosi e per la pace, tra dimensione politica, culturale e impatto sull’opinione pubblica. Dirige il Comitato scientifico del Museo di Cupilco, Tabasco; è membro de l’Académia Mexicana de Historia y geografia e della redazione delle riviste ContemporaneaModernism e Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche. Tra i suoi volumi si ricordano Giorgio La Pira. Un sindaco e le vie della pace (Milano,2001); Oscar Romero. Storia, memoria, attualità (Bologna 2005).