Antonio Scurati trionfa al Premio Strega 2019. Le oltre 800 pagine del suo romanzo documentaristico ‘M. il figlio del secolo‘ (Bompiani) hanno avuto 228 voti nella notte del 4 luglio al Ninfeo di Villa Giulia, a Roma, con un ampio stacco dagli altri autori della cinquina.
“Dedico questa vittoria ai nostri nonni e ai nostri padri che furono prima sedotti e poi oppressi dal fascismo e soprattutto a quelli che fra loro trovarono il coraggio di combatterlo. E insieme lo vorrei dedicare ai nostri figli con l’auspicio che non debbano tornare a vivere quello che abbiamo vissuto cent’anni fa e in modo particolare a mia figlia Lucia”, ha sottolineato il vincitore dello Strega.
Ospite di Molte Fedi 2019, martedì 17 settembre Antonio Scurati sarà in dialogo con Massimo Giannini.

Da dove ricominciare?

M è Mussolini, figlio del secolo, ancora embrione di ciò che la storia ci consegnerà ma già faro del più grande cambiamento della giovane Italia unita.
M. Il figlio del secolo è un resoconto quasi giornaliero della nascita del fascismo. L’espediente che lo scrittore ha adottato per trovare il sentimento della storia è di raccontarla come una cronaca, al presente. Frutto di una documentata ricerca, stupisce per le ricorrenti analogie con tanti accadimenti che nascono proprio nel cuore di un’Europa in pace da anni. Sempre più spesso assistiamo allo sgretolarsi dell’umanesimo sotto i colpi di atteggiamenti di diffidenza e chiusura. Dentro la complessità di questo confuso presente, da dove iniziare a tracciare una direzione umana per il nostro futuro? Come è possibile non ripetere ciò che è già tristemente accaduto?

Appuntamento imperdibile quello di martedì 17 settembre ore 20.45 presso il Cinema Conca Verde – Bergamo
Prenotazione obbligatoria a partire da martedì 3 settembre. Per le CARD prenotazione anticipata da lunedì 8 luglio.