In questa situazione del tutto eccezionale che ci colpisce da vicino vogliamo fare del nostro meglio per darci la possibilità di vivere con discernimento questo periodo di sospensione. Vogliamo starvi vicino con un nuovo piano di contenuti.
Podcast gratuiti, consigli di lettura e molto altro. Se non l’avete ancora fatto iscrivetevi alla Newsletter di Molte Fedi che in questo mese verrà potenziata con l’invio di materiale inedito.

Luis Sepùlveda in dialogo con Marco Marzano
«La fine della storia»
1.12.2017 – Cinema Conca Verde
“Stavo andando a un appuntamento che non avevo cercato né voluto, e ci stavo andando perché non si sfugge alla propria ombra… L’ombra di ciò che abbiamo fatto e siamo stati ci perseguita.”

Ne La fine della storia l’appuntamento è con il protagonista, sostenitore prima di Allende, poi sopravvissuto alla dittatura si ritira in Patagonia da dove viene richiamato, ma anche con le spie dei servizi segreti russi, con gli ultimi cosacchi approdati nel Cile dei colonnelli e con personaggi della Germania hitleriana ora transfughi. Una geopolitica di ieri e di oggi che attraversa il Novecento dall’Europa al Cile e ci chiama in causa da un altrove che non è poi tale.

Luis Sepúlveda, nato in Cile nel 1949, vive in Spagna, nelle Asturie, dopo essere stato in vari paesi sudamericani dove ha espresso il suo forte impegno politico e sociale.

ASCOLTA O SCARICA GLI AUDIO DELLA SERATA

parte1 | Scarica l’audio

 

parte 2 | Scarica l’audio