In questa situazione del tutto eccezionale che ci colpisce da vicino vogliamo fare del nostro meglio per darci la possibilità di vivere con discernimento questo periodo di sospensione. Vogliamo starvi vicino con un nuovo piano di contenuti.
Podcast gratuiti, consigli di lettura e molto altro. Se non l’avete ancora fatto iscrivetevi alla Newsletter di Molte Fedi che in questo mese verrà potenziata con l’invio di materiale inedito.

Sabato 10 ottobre 2015
Il pranzo di Babette di Karen Blixen
lettura di Lella Costa
Monastero di Astino Bergamo

Un paesino sul Mare del Nord. Una piccola comunità puritana, governata da due anziane sorelle. Una cuoca francese e comunarda, fuggita alle repressioni. Sono gli ingredienti de Il pranzo di Babette, uno dei racconti più belli della scrittrice danese Karen Blixen, divenuto poi celebre e premiatissimo film. Una riflessione sulla necessità della condivisione. Una testimonianza del fatto che felicità e benessere non sono possibili se non sono collettivi. La storia, come si sa, di un dono: Babette, cuoca francese riparatasi in un paesino della Danimarca per fuggire alla Comune di Parigi, decide di impiegare una ingente somma vinta ad una lotteria per offrire un pranzo succulento agli invitati in anni in cui il cibo è diventato un’ossessione, le parole preziose de “Il pranzo di Babette” ci riportano a un’idea di ecologia dei beni comuni. Per dire che concetti come il tempo, la quotidianità e la festa sono da salvaguardare. E da riscoprire, lontano dal clamore.

ASCOLTA L’AUDIO

Scarica il file audio