Venerdì 18 ottobre 20.45

incontro con

Alessandro Barbero 

PROPOSTA GIOVANI

Aula Magna Università degli Studi di Bergamo
Ex Chiesa Sant’Agostino
Città Alta – Bergamo

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
Prenotazione obbligatoria a partire da venerdì 4 ottobre 2019

Barbari immigrati, profughi, deportati
nell’Impero romano

Un mondo che si considera prospero e civile, segnato da disuguaglianze e squilibri al suo interno, ma forte di un’amministrazione stabile e di un’economia integrata; all’esterno, popoli costretti a sopravvivere con risorse insufficienti, minacciati dalla fame e dalla guerra, e che sempre più spesso chiedono di entrare; una frontiera militarizzata per filtrare profughi e immigrati; e autorità di governo che debbono decidere volta per volta il comportamento da tenere verso queste emergenze, con una gamma di opzioni che va dall’allontanamento forzato all’accoglienza in massa, dalla fissazione di quote d’ingresso all’offerta di aiuti umanitari e posti di lavoro. Potrebbe sembrare una descrizione del nostro mondo, e invece è la situazione in cui si trovò per secoli l’impero romano di fronte ai barbari. Come andò a finire?

Alessandro Barbero è professore di Storia medievale all’Università del Piemonte orientale. Vasta e rigorosa la sua produzione scientifica, sempre attenta all’accessibilità ai temi per i profani, con l’impegno a rendere la storia una narrazione avvincente, e spesso divertente, anche attraverso giornali e programmi televisivi di approfondimento.