EZIO MAURO e GIACOMO COSTA

Lunedì 29 gennaio 2018

ore 20.45, Tempio Votivo Parrocchia di Santa Lucia, via Torino 10, Bergamo

AVVISO:
LE PRENOTAZIONI PER L’INCONTRO ORIGINARIO (quello del 28 novembre 2017) SONO ANNULLATE.
Tutti gli interessati dovranno quindi ri-prenotarsi
(a partire dal 20 dicembre 2017)

QUATTRO ANNI DA PAPA

Cuore e Vangelo: la rivoluzione di Bergoglio

Con EZIO MAURO giornalista e GIACOMO COSTA gesuita

Modera il dialogo Giovanni Ferrò caporedattore della rivista Jesus

Quattro anni fa la sua elezione a Papa ci stupì. All’imbrunire del 13 marzo 2013 il suo «Buonasera» ce lo fece sentire subito un fratello maggiore. «La mia gente è povera e io sono uno di loro», disse per spiegare la scelta, da arcivescovo di Buenos Aires, di abitare in un appartamento e di prepararsi la cena da solo; ha conservato tale semplicità anche a Roma. Raccomanda sempre ai suoi preti misericordia, coraggio e porte aperte. Tenero con i piccoli della Terra, deciso con i nodi della storia, alza la voce contro il male che assume oggi forme diverse: economia di rapina, corruzione, commercio delle armi, guerra, rifiuto dell’altro, muri di separazione. Anche su questi temi fa sentire chiaro il richiamo al Vangelo come modo di vivere.

Ezio Mauro è giornalista dal 1972; ha lavorato presso prestigiose testate come La Stampa e La Repubblica, di cui è stato anche direttore imprimendo un carattere di modernità e sobria concretezza alle testate. È una delle voci più interessanti della cultura giornalistica italiana, aperta alla molteplicità e complessità dei temi del mondo contemporaneo.

Giacomo Costa, gesuita, è direttore responsabile di Aggiornamenti Sociali  (prima di lui diretto da padre Bartolomeo Sorge). Nato a Genova nel 1967, dopo la laurea in DAMS-Musica all’Università di Bologna e il servizio civile presso l’Associazione San Marcellino per i senza dimora entra, nel 1992, nella Compagnia di Gesù. Oltre agli studi in filosofia e teologia consegue un master in Sociologia politica e morale con Luc Boltanski presso l’EHESS (Ecole d’Hautes Etudes en Sciences Sociales) di Parigi, vivendo e lavorando al tempo stesso nelle periferie della città, a Saint-Denis.
Dal 2004 al 2006 è stato membro dell’Istituto di formazione politica Pedro Arrupe di Palermo, nello staff del Master in Governance e sviluppo territoriale. Dal 2005 entra a far parte della redazione di Aggiornamenti Sociali, di cui diventa Caporedattore nel 2007 e, appunto, Direttore responsabile dal 2010. Dal 2008 è anche Presidente della Fondazione Culturale San Fedele di Milano (www.sanfedele.net), istituzione impegnata dal dopoguerra nel dialogo con la cultura e la società, articolando fede e giustizia. Dalla sua nascita (2013) è vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini (www.fondazionecarlomariamartini.it).
Ha curato le ricerche La solidarietà frammentata. Le leggi regionali sul welfare a confronto (Bruno Mondadori 2009) e Diritti in costruzione. Presupposti per una definizione efficace dei livelli essenziali di assistenza sociale (Bruno Mondadori 2012). Per le Edizioni San Paolo è in uscita nel 2018 il saggio Il discernimento, nell’ambito della collana «I semi teologici di Francesco».


INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
A PARTIRE DA MERCOLEDI’ 20 DICEMBRE 2017

IN COLLABORAZIONE CON: