Februniye Akyol

Venerdì 18 novembre ore 20.45 al 12 di via Torino Santa Lucia - Bergamo

Tur Abdin: la montagna dei “servi di Dio”

Una serata per illustrare la questione delle comunità neoaramaiche e altre questioni direttamente attinenti, come quella dei cristiani in Medio Oriente e quella del ruolo delle donne.

Nel marzo del 2014 la giovane Februniye Akyol  è entrata a sorpresa nella scena politica turca come la prima donna cristiana ortodossa siriaca ad essere eletta co-sindaco (assieme all’anziano e rispettato leader curdo Ahmet Turk) di una grande città metropolitana, Mardin, in uno stato a maggioranza musulmana.

Il massiccio di Tur Abdin, oggi nella Turchia sudorientale ai confini con la Siria, è stato per secoli una roccaforte di comunità di lingua neoaramaica, fedeli alla chiesa siriaco-ortodossa.  Mardin è il meraviglioso centro urbano più importante della regione, abitata anche da curdi, turchi, arabi e un tempo da armeni.
Le comunità neoaramaiche/siriache sono state colpite dai massacri del 1915,  dalle politiche di omogeneizzazione nazionalista dello stato turco e dello stato siriano dopo l’indipendenza, dalla mancanza di sviluppo economico e dallo scoppio dell’insurrezione armata del PKK.

Approfondimenti:
1) articolo sull’elezione di Februniye Akyol pubblicato su Al-Monitor, un media on line in lingua inglese basato negli USA, ma che si occupa del Medio Oriente.
2)”Tur Abdin, il monte dei monaci siriaci“. Reportage dell’aprile 2013 pubblicato su Avvenire.it
3) Mappa di Tur Abdin
4) Cristianesimo siriaco (Wikipedia)

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A PARTIRE DA VENERDÌ 4 NOVEMBRE.

CON IL PATROCINIO DI:

Parrocchia Santa Lucia

Ufficio scolastico per la Lombardia