Costruttore di ponti e di dialogo tra fedi e culture

PADRE PAOLO DALL’OGLIO

Lunedì 19 settembre 2016 ore 20.45 Via S. Giorgio – Almenno San Salvatore Chiesa di San Giorgio
Con Domenico Quirico, giornalista, e Stefano Femminis, già direttore di Popoli

Il Vangelo propone una logica di speranza. La logica del Regno di Dio è la logica della carità in tutto e nonostante tutto. Tutto ciò che procede in questa logica – è la nostra speranza – è più forte della morte, partecipa già al Regno eterno”. (Padre Paolo 2011)

Il 29 luglio del 2013 la notizia del sequestro di Padre Paolo Dall’Oglio in Siria fece il giro del mondo. Sono trascorsi tre anni da quando le tracce del gesuita romano si sono perse a Raqqa. Impegnato nel dialogo, padre Paolo testimone di Gesù, innamorato dell’Islam, della Siria, della democrazia e della pace. Ha rifondato, in Siria, negli anni ottanta, la comunità monastica cattolico-siriaca Mar Musa a nord di Damasco, è stato per tre decenni animatore di questo luogo di riferimento per il dialogo interreligioso. Espulso per il suo impegno umanitario nel 2012, si trasferì a Sulaymanya, nel Kurdistan iracheno, animando la nuova fondazione monastica di Deir Maryam el-Adhra. Molte Fedi ha avuto l’onore di ospitare nel 2009 padre Paolo e di ascoltare il suo impegno per una convivialità delle differenze.

IN COLLABORAZIONE CON:

Parrocchia San Salvatore