Padre dei poveri, santo molto incomodo

Rodolfo Cardenal

Monsignor Romero

Lunedì 5 novembre

Auditorium Sala Gamma via S. Margherita 2 – Torre Boldone

Ore 20.45

Un esempio prezioso, urgente e necessario. Monsignor Oscar Romero, uomo e sacerdote proveniente da una cultura moderata e tradizionale, dopo l’elezione ad arcivescovo di San Salvador nel 1977, seppe mettersi in discussione di fronte al dolore di un popolo oppresso da una dura dittatura. Diede alla chiesa un volto nuovo, schierandosi per la difesa degli ultimi e dei diritti umani, affermando con coraggio la sua posizione contro il potere, divenendo un “prete incomodo”.
Rodolfo Cardenal nel 1970 entra a far parte della Compagnia di Gesù. Ha studiato filosofia, teologia e storia dell’America Latina a San Salvador, Barcellona e negli Stati Uniti. All’interno dell’Università Josè Simeòn Canas (UCA, El Salvador) ha ricoperto diversi ruoli, ora è direttore del Centro Monsignor Romero e Presidente della Commissione per la canonizzazione di Rutilio Grande, che ha entrambi conosciuto e di cui ha scritto le biografie. Ha scritto anche di storia dell’America Centrale, del pensiero di Ignacio Ellacurìa, con altri cinque gesuiti della violenza dell’esercito nel 1989.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
Prenotazione obbligatoria
a partire da lunedì 22 ottobre 2018