Romano Prodi

Venerdì 2 ottobre 2015 ore 20.45 – Auditorium Seminario Vescovile Giovanni XXIII - Bergamo

Lectio Magistralis di Romano Prodi, economista, accademico e politico italiano

Potere e convivenza nel mondo di oggi.

La sfida politica della Misericordia

Le parole del Vangelo di Matteo risuonano con insistenza nel nostro tempo, in cui sembra mancare una visione politica capace di tradurre la richiesta evangelica di rendersi prossimo a chiunque si incontri, a uomini e donne che chiedono di essere accolti e di poter contribuire alla costruzione del futuro del nostro paese. Per affrontare i problemi legati all’immigrazione nell’odierna situazione socio-economica c’è bisogno di creatività e audacia, e soprattutto del coraggio di addentrarsi nei terreni poco esplorati. Una responsabilità a cui non può sottrarsi una comunità umana che abbia a cuore i destini delle nuove generazioni chiamate a realizzare una “convivialità delle differenze”.  

Economista, accademico e politico, Romano Prodi, nel corso della sua carriera accademica ed istituzionale ha ricevuto numerosi riconoscimenti come la nomina a Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana e il Premio Schumpeter per l’Economia da parte della Società Schumpeter di Vienna. È stato Presidente del Consiglio dei Ministri per due mandati nel 1995 e nel 2006, con la coalizione “Ulivo”, da lui fondata nel febbraio 1995. Nel marzo 1999, è stato eletto Presidente della Commissione Europea, dove è stato protagonista dell’introduzione dell’Euro. Acuto osservatore della realtà politica ed economica italiana ed europea, è stato, inoltre, inviato ONU per il Sahel. Tra i suoi ultimi libri vi ricordiamo Capire il Mondo. Il futuro sfida l’Europa (Edizioni Cittadella, 2012) e Missione incompiuta. Intervista su politica e democrazia (Edizioni Laterza, 2015), nel quale leggiamo il ritratto di un Paese ricco di potenzialità, ma sempre tentato di fuggire dalle sue responsabilità.

INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A PARTIRE DA LUNEDI 14 SETTEMBRE.
CON OBBLIGO RITIRO BIGLIETTI ENTRO VENERDI 25 SETTEMBRE.

IN COLLABORAZIONE CON:

Fondazione MIA