Alzano: una storia che apre al domani

Condividi su

Quest'anno anche Alzano Lombardo aderisce a Molte Fedi nei Territori, il ciclo di iniziative organizzate a livello locale in continuità con la rassegna.

Il percorso, intitolato "Alzano: una storia che apre al domani", prevede tre incontri tra aprile e maggio per (ri)scoprire il passato, il presente e il futuro della città e della comunità alzanese, attraverso i luoghi storici della città e le esperienze dei suoi abitanti.

Appuntamento quindi per venerdì 19 aprile alle 20.30 con la prima iniziativa, prevista presso la Chiesa della Pace in via Zanchi.
La serata si snoderà attraverso le tappe che, nel tempo, hanno visto il Monastero della Pace farsi luogo di protezione, ospitalità e cura grazie a benefattori e benefattrici lungimiranti, mostrando la continuità di tali attenzioni nel presente: non solo nell'opera dell'Ospedale Pesenti Fenaroli e del Monastero della Visitazione, attivo fino a pochi anni fa, ma anche grazie all'impegno delle persone e delle realtà locali nell'accoglienza degli stranieri e nella promozione umana, culturale e sociale dei minori meno abbienti. 

Le iniziative proseguiranno poi sabato 11 maggio, con una visita guidata alle bellezze del Complesso della Pace, e venerdì 17 maggio, con uno sguardo demografico ai recenti cambiamenti della comunità alzanese e alle linee di tendenza future a partire dalle quali "sognare" un Alzano a misura dei suoi abitanti.